Corso per Addetti al Primo Soccorso aziendale D.Lgs. 81-2008 e DM 388-2003 aziende di gruppo A – B – C (in presenza in aula)

189,00260,00

Svuota
COD: N/A Categorie: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Descrizione

Corso per Addetti al Primo Soccorso aziendale (anche denominato impropriamente Pronto Soccorso aziendale), svolto in presenza (aula fisica), prima formazione ai sensi del D.Lgs. 81-2008 e del D.M. 388/2003.

Il corso è ciclicamente attivabile al raggiungimento di un numero minimo di iscrizioni, presso la sede di una azienda richiedente (se in possesso di un’aula adeguata) o presso una sede messa a disposizione dalla ns. Associazione, nelle seguenti province della Toscana: Firenze, Prato, Pistoia, Lucca, Massa – Carrara, Pisa, Livorno, Siena, Arezzo, Grosseto.

La vigente normativa in materia di sicurezza nei luoghi di lavoro, in particolare il D.Lgs. n. 81/2008 (che ha sostituito il D.Lgs. 626/94) prevede che in ogni azienda, ente / impresa o unità produttiva il datore di lavoro deve valutare tutti i rischi e adottare le relative misure di prevenzione in base alla natura dell’attività, alle dimensioni dell’unità produttiva e al numero delle persone presenti. Il datore di lavoro deve inoltre designare preventivamente e provvedere alla formazione degli “addetti al primo soccorso aziendale”. I lavoratori non possono, se non per giustificato motivo, rifiutare la designazione. La suddetta normativa si applica in tutti i settori di attività pubblici o privati ove si applica il D.Lgs. n. 81/2008. Ad esempio, si applica anche ad una società composta da due soci lavoratori, senza dipendenti, in quanto è sancito il principio della reciproca responsabilità dei due soci, l’uno nei confronti dell’altro, in materia di tutela della salute e sicurezza sul lavoro. Il D.Lgs. 106/09 ha stabilito che salvo i casi esplicitamente esclusi per le attività a maggior rischio (art. 31 comma 6), il datore di lavoro può svolgere direttamente i compiti di addetto al primo soccorso, solo nelle imprese o unità produttive fino a 5 addetti, dandone preventiva comunicazione al Rappresentante dei Lavoratori (RLS).

Il D.M. 388/03 classifica le aziende in base alle loro dimensioni ed alla pericolosità della lavorazione e, a seconda di tale classificazione (gruppo A, B o C), stabilisce i casi in cui l’azienda deve inoltrare una notifica alla Azienda Sanitaria Locale, indica quali attrezzature minime di primo soccorso (pacchetto di medicazione o cassetta di pronto soccorso) devono essere messe a disposizione sul luogo di lavoro, stabilisce la durata (12 ore per aziende di tipo “B” o “C” – 16 ore per aziende di tipo “A”), specifica i contenuti minimi e la periodicità della formazione teorico-pratica dei lavoratori designati al pronto soccorso aziendale.

La parte pratica deve essere ripetuta almeno ogni 3 anni.

In caso di dubbi per la classificazione di Primo Soccorso della propria azienda è possibile rivolgersi alla ns. Associazione per richiedere una consulenza gratuita.

Gli importi possono essere scontati in caso di iscrizioni multiple nella stessa edizione del corso (si consiglia di richiedere un preventivo personalizzato rivolgendosi alla ns. Associazione).

Primo soccorso - Pronto soccorso
Primo soccorso – Pronto soccorso

Informazioni aggiuntive

Modalità di erogazione corso

Categorie di destinatari

,

Settori

Discenti

Gruppo DM 388-2003

Gruppo A, Gruppo B-C

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Solamente clienti che hanno effettuato l'accesso ed hanno acquistato questo prodotto possono lasciare una recensione.